home archivio

Cani senza Frontiere. La nuova frontiera dello sport

Cani Senza Frontiere - la nuova frontiera dello sportVi ricordate "Giochi senza Frontiere", il gioco in cui le squadre sostenevano sfide "sportive" simpatiche e divertenti?

Cani senza Frontiere è molto simile: giochi a squadra e staffette originali, che coinvolgono il binomio cane-conduttore in attività impegnative dal punto di vista fisico e mentale, accessibili a tutti, in cui ogni binomio potrà fare del suo meglio, animato da un sano agonismo.

Il progetto è ambizioso: coinvolgere diverse entità che si occupano di cinofilia in ambito cognitivo-relazionale ed offrire, tutti insieme, ai propri soci la possibilità di partecipare a una grande manifestazione sportiva. (...)

Il sistema di punteggio che abbiamo ideato valorizza la corretta e armoniosa esecuzione delle prove da parte del binomio ed è premiante per chi fa le cose con accuratezza e rispetto per il cane, mentre non sarà assolutamente importante concludere il gioco per primi.

All'inizio dei Giochi ad ogni squadra sarà attribuito un punteggio che costituirà il "bottino" da difendere. Ad ogni attività si potrà incorrere in penalità. Le penalità sono di due tipi:

  • quelle legate al regolamento del gioco specifico
  • quelle "generali" relative alla gestione del guinzaglio e alla comunicazione con il cane

Nessun punteggio viene assegnato a chi conclude per primo l'attività. I concorrenti, quindi, hanno interesse ad evitare le penalità, gestendo il cane con attenzione e cura. Il bottino che ogni squadra avrà conservato per ogni gioco si somma e alla fine vincerà la squadra che avrà totalizzato il maggior numero di punti. Non c'è, quindi, competizione diretta "contro" un'altra squadra ma si compete "con" sé stessi e il proprio cane "insieme" al resto della squadra. Vince chi si diverte facendo bene.

Cani senza Frontiere: collaborazione, sintonia, curiosità, competenze sociali, coinvolgimento emotivo e allenamento delle capacità motorieLe attività che abbiamo scelto coinvolgono in ugual misura l'umano e il cane e premiano la collaborazione e la sintonia, stimolano la curiosità nel cane e ne aumentano le competenze sociali, promuovono il coinvolgimento emotivo e allenano capacità motorie. Inoltre ogni binomio dovrà fare i conti con il fatto che saranno presenti altri cani e altre persone con le quali, in qualche modo, ci si dovrà relazionare. Grande attenzione sarà posta a mantenere i cani a loro agio, garantendo distanze opportune dagli altri e tutti avranno la certezza di trovarsi in un ambiente "protetto" dove il singolo sarà attento alle esigenze degli altri.

Facciamo un esempio, pensiamo a una classica staffetta, dove i concorrenti fremono per scattare avanti appena il proprio compagno ha terminato il suo compito e dove tutti sono orientati ad andare il più velocemente possibile per terminare per primi il percorso.

Immaginiamo ora lo stesso percorso, costituito da ostacoli da superare e attività da svolgere insieme al cane, dove vince chi riesce a evitare le penalità. In questo caso è più proficuo muoversi più lentamente e fare tanta attenzione a rimanere sempre connessi con il proprio cane in modo da guidarlo con il corpo e con la voce, mantenendo il guinzaglio morbido. Meglio utilizzare qualche bocconcino in più piuttosto che una sgridata!

L'attenzione al cane non sarà valutata soltanto durante il gioco. Nei momenti di preparazione alle prove, durante la lettura del regolamento di ogni gioco o durante l'attesa del proprio turno sarà valutato il modo in cui ognuno si relaziona con il proprio cane e si terrà conto dell'attenzione verso gli altri binomi.

Avremo, quindi tanti giudici e nessun cronometrista :-)

Il valore di Cani senza Frontiere è su più livelli:

  1. collaborazione tra asd, con conseguente arricchimento di un'offerta basata sulle competenze di entità diverse
  2. divertimento assicurato per tutti
  3. tutela del benessere dei cani
  4. varietà delle attività e delle competenze in gioco
  5. esperienze sociali in ambiente "protetto"
  • per l'umano – coordinazione, calma, concentrazione, destrezza, accuratezza, problem solving, strategia individuale e di squadra, equilibrio,….
  • per il cane – attenzione, accuratezza, coordinazione, fiuto, problem solving, destrezza, controllo e autocontrollo, riporto,….
  • per il binomio - collaborazione, fiducia, sintonia, comunicazione

...e se tutto questo non ti basta, a conclusione dei giochi sarà offerto un aperitivo per festeggiare l'inizio della stagione sportiva 2017/18 e per inaugurare l'inizio delle attività presso il Centro Cinofilo "Takete e Maluma".

Vieni a giocare con noi il 10 settembre!!

seguici su Cani senza Frontiere

Condividi questo articolo

 

Libri consigliati

M.Hense, C.Sondermann, "Il Cane impara Giocando. Allegria e successo nella pratica quotidiana", Haqihana editore

Il Cane impara Giocando. Allegria e successo nella pratica quotidiana

Leggi tutto...

FaceBook


privacy ~ copyright ~ area riservata
C.F. 7610400588
crediti
[Top]