home archivio

Una domenica di gioco e sport a 6 zampe

molly impegnata ad esplorare il tunnel rigido10 coppie a 6 zampe hanno partecipato oggi alla giornata di gioco e sport organizzata dall'asd Parola di Cane presso il centro cinofilo “Mind the Dog”. In ogni stazione hanno lavorato 2 binomi per un tempo prestabilito al termine del quale si effettuava una rotazione, così tutti hanno giocato contemporaneamente nei due campi appositamente predisposti.

I proprietari si sono rivelati molto attenti alle esigenze dei loro cani e molto collaborativi rispetto all'organizzazione facilitando così il lavoro degli educatori presenti. Hanno raccolto il nostro invito ad arrivare prima dell'orario stabilito e mentre i binomi passeggiavano per “annusare “ il posto e rilassarsi un po', il nostro staff si dava da fare per allestire 5 stazioni all'interno dei campi: (...)

1. giochi di fiuto – in questa stazione i cani hanno sperimentato le piste. E' stata proposta una progressione didattica per insegnare ai cani a seguire una traccia. All'inizio la ricerca è stata essenzialmente visiva, in modo che il cane potesse capire quale fosse il compito richiesto. Con il cane in attesa è stato trascinato a terra un sacchetto portabocconcini e lasciato nel prato a vista, a questo punto il proprietario invitava il cane alla ricerca. Successivamente la pista veniva tracciata senza che il cane potesse vedere, trascinando il sacchetto e nascondendolo alla vista. Il terzo step è stato tracciare una pista in cui il cane poteva seguire soltanto i passi perché veniva nascosto un oggetto senza più trascinarlo a terra.

2. giochi di attivazione mentale – sono stati utilizzati giochi appositamente costruiti per cani, all'inizio sono stati proposti giochi che il cane già conosceva per metterlo a suo agio e predisporlo all'apprendimento. Poi venivano proposti giochi a difficoltà crescente sempre facendo attenzione a mantenere alta la motivazione e a calibrare la difficoltà secondo le esigenze di quel cane in quel momento. Ad esempio con alcuni cani che a casa sono molto bravi a risolvere qualsiasi gioco, in un contesto così “distraente” è stato necessario abbassare un po' la difficoltà oppure utilizzare premi più gustosi per mantenere la concentrazione.

valentina e Joy fanno Human body Gym3. approccio agli attrezzi di agility – sono stati utilizzati alcuni attrezzi di agility per permettere ai cani di familiarizzare con oggetti nuovi e sperimentare situazioni diverse in cui muoversi in sintonia con i loro proprietari. Il percorso è stato allestito in modo che i cani potessero affrontare difficoltà diverse e gli attrezzi sono stati adattati alle esigenze di ogni cane, ad esempio riducendo la lunghezza del tunnel per i cani più timorosi. Il percorso prevedeva il passaggio sopra e sotto un ostacolino e poi nel tunnel rigido, il salto di due barriere e all'interno della ruota, il passaggio all'interno del tunnel morbido, lo slalom tra i paletti.

4. Human Body Gym – si tratta di utilizzare il proprio corpo come palestra per il cane, cioè prestarsi a fare da attrezzi su cui il cane possa sperimentare il contatto fisico in spazi anche ristretti e familiarizzare con persone estranee. Ognuno ha lavorato con il proprio cane e ha fatto anche da attrezzo per altri così da favorire la socialità soprattutto per i cani più timidi. L'human body gym si rivela utilissima anche per promuovere un sano esercizio fisico per i proprietari che si trovano a dover assumere posizioni inusuali e a mettere a dura prova la muscolatura addominale quando il cane passeggia sulla pancia oppure possono rilassare i muscoli della schiena utilizzando il cane come peso per fare stretching.

5. educazione alla calma – sono state allestite due postazioni ombreggiate affinché i cani potessero riposare e imparare a rilassarsi anche in un luogo nuovo con tante persone e cani presenti. Al proprietario era stato detto di sedersi comodo, rilassarsi e sistemare la copertina, suo compito era premiare il cane quando andava a sdraiarsi e si rilassava sempre più profondamente. Saper passare dall'attivazione del gioco ad uno stato emotivo più rilassato è una capacità importante che può rivelarsi molto utile per il cane e il suo proprietario in diverse situazioni.

 

Grazie per la partecipazione a Agostino e Daniela con Joy, Daniela con Rita, Fabrizio con Teo, Federica con Nano, Francesca con Kalel, Gabriele con Petra, Marco con Oliver, Marta con Zoe, Raffaela con Gaia, Roberta con Molly.

Condividi questo articolo

 

Libri consigliati

Alexandra Horowitz, "Come pensa il tuo cane. Tutti i segreti del migliore amico dell'uomo", Oscar Mondadori, 2010

Come pensa il tuo cane. Tutti i segreti del migliore amico dell'uomo

Leggi tutto...

FaceBook


privacy ~ copyright ~ area riservata
C.F. 7610400588
crediti
[Top]